Sam Rivers


Sam Rivers artista jazz nato in Oklahoma nel settembre del 1923 e se ne andato nel 2011.

Sassofonista, polistrumentista aveva iniziato in tenera età ad interessarsi di musica.

Suo padre era un cantante gospel, componente dei Fisk Jubilee Singers e del Silverstone Quartet.

Grande abilità nel suonare il sax tenore e soprano, il clarinetto, il flauto traverso ed il pianoforte.

Trasferitosi a Boston nel 1947, per studiare al conservatorio ed iniziò a suonare con Quincy Jones Tadd Dameron, per citarne alcuni.

 Nel 1959 incontrò il batterista Tony Williams che lo avrebbe fatto scritturare per un periodo con il quintetto di Miles Davis.

Dopo aver firmato un contratto con la Blue Note, Rivers iniziò a suonare ed incidere come leader.

Il grande Sam Rivers face seguire al suo fortunato album d’esordio “Fuchsia swing song” lo straordinario “Contours”.

Il disco venne registrato nel 1965, con una band di altissimo livello.

Il grande trombettista Freddie Hubbard, il pianista Herbie Hancock, il contrabbassista Ron Carter e il batterista Joe Chambers.

Sam al flauto traverso

 Questo quintetto eseguì quattro elettrizzanti brani originali di River.

“Point of Many Returns”, “Dance of the Tripedal”, “Euterpe” e “Mellifluous Cacophony”, con un approccio di massima libertà e con una scrittura molto innovativa.

Point of many returns

Giovedì 5 gennaio alle 20:45 in Jam Session con Daniela su Radio Voce Camuna, a questo link, ci faremo travolgere da questo grande artista Sam Rivers.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *